Fujitsu develops cellphone camera tech for measuring your pulse


With smartphones plugged into nearly every aspect of our daily lives, the potential to use mobile devices as remote medical diagnostic tools has been growing. We have seen it with the introduction of Samsung’s S Health suite, but companies like Fujitsu are exploring even more intriguing possibilities. The Japanese company is showing off a new technology that uses a cellphone camera to measure a user’s pulse. The whole process takes all of five seconds, and uses the phone’s camera sensor to detect the flow of hemoglobin in blood. This is accomplished by measuring the absorption of green light, something hemoglobin does quite well. The advancement is not only a breakthrough for remote diagnostics, but could also find a home in exam rooms and hospitals as a quick and unobtrusive way to gauge an individuals heart rate.
Continue reading >>> [Phandroid]

Ormai gli smartphone sono collegati a quasi ogni aspetto della nostra vita quotidiana e la possibilità di utilizzare i dispositivi mobili come strumenti medici di diagnostica remota è in crescita. Lo abbiamo visto con l'introduzione della Health suite di Samsung, ma aziende come Fujitsu stanno esplorando possibilità ancora più intriganti. L'azienda giapponese è in mostra con una nuova tecnologia che utilizza una fotocamera cellulare per misurare gli impulsi di un utente. L'intero processo dura al massimo cinque secondi e utilizza il sensore della fotocamera del telefono per rilevare il flusso di emoglobina nel sangue. Questo viene realizzato misurando l'assorbimento di luce verde, cosa che l'emoglobina è in grado di fare abbastanza bene. Questa tecnologia non è solo un passo avanti per la diagnostica remota, ma potrebbe anche trovare utilizzi in diagnostica e negli ospedali come metodo rapido e discreto per misurare la frequenza cardiaca dei pazienti.
Continua a leggere >>> [Phandroid]